Lunedì, Ottobre 23, 2017
   
Zoom
Login

PROCESSO CIVILE - COMUNIONE DEI CREDITI EREDITARI – AZIONE DEL COEREDE PER LA RISCOSSIONE DELL'INTER

PROCESSO CIVILE - COMUNIONE DEI CREDITI EREDITARI – AZIONE DEL COEREDE PER LA RISCOSSIONE DELL'INTERO CREDITO - NECESSARIA PARTECIPAZIONE AL GIUDIZIO DI TUTTI I COEREDI - ESCLUSIONE

SENTENZA N. 24657 DEL 28/11/2007

(Sezioni Unite Civili, Presidente V. Carbone, Relatore F. Miani Canevari)

Componendo un contrasto di giurisprudenza in tema di comunione dei crediti ereditari e di azioni a vantaggio della cosa comune, le Sezioni Unite hanno affermato il principio secondo cui i crediti del de cuius non si dividono automaticamente tra i coeredi in ragione delle rispettive quote, ma entrano a far parte della comunione ereditaria, sicché ciascuno dei partecipanti ad essa può agire singolarmente per far valere l'intero credito ereditario comune o anche la sola parte di credito proporzionale alla quota ereditaria, senza necessità di integrare il contraddittorio nei confronti di tutti gli altri coeredi; la partecipazione al giudizio di costoro può essere richiesta dal convenuto debitore in relazione ad un concreto interesse all'accertamento, nei confronti di tutti, della sussistenza o meno del credito.

Ripristina la pagina

K2 Login