Lunedì, Dicembre 18, 2017
   
Zoom
Login

PROCESSO CIVILE – RICUSAZIONE – GIUDICI COMPONENTI IL COLLEGIO DELLE SEZIONI UNITE (ORDINANZA N. 234

PROCESSO CIVILE – RICUSAZIONE – GIUDICI COMPONENTI IL COLLEGIO DELLE SEZIONI UNITE

ORDINANZA N. 2343 DEL 02/02/2006

(Sezioni Unite Civili, Presidente R. Corona , Relatore R. Corona) 

I componenti del Collegio giudicante delle Sezioni Unite Civili, chiamato a pronunciarsi, nella camera di consiglio del 2 febbraio 2006, su numerosi ricorsi presentati dal medesimo ricorrente, sono stati ricusati da quest’ultimo, il quale lamentava che vi fosse un’incompatibilità derivante dal fatto che quegli stessi giudici in precedenza avevano affrontato questioni simili assumendo una decisione ad esso sfavorevole.
Un altro collegio delle sezioni unite civili, nella medesima camera di consiglio del 2 febbraio, si è subito insediato ed ha esaminato l’istanza di ricusazione, ritenendola infondata. Le Sezioni Unite hanno osservato che le lamentate decisioni sfavorevoli al ricorrente adottate dai suddetti magistrati in altri procedimenti, anche se aventi per oggetto questioni simili, non rientrano in nessuna delle ipotesi di astensione obbligatoria, non comportando, con riferimento ai singoli magistrati, né interesse nella causa, né grave inimicizia, né conoscenza della causa in altro grado del processo. Con la stessa ordinanza, le Sezioni Unite hanno anche dichiarato manifestamente infondata una questione di costituzionalità avente ad oggetto l’art. 53 cod. proc. civ., censurato sotto il profilo della mancata previsione della presenza di rappresentanti della collettività nel collegio che decide sulla ricusazione.
Depositata immediatamente l’ordinanza di rigetto dell’istanza di ricusazione, il Collegio delle Sezioni Unite, originariamente investito dell’esame dei

ricorsi, si è di seguito nuovamente riunito in camera di consiglio provvedendo alla decisione dei medesimi.
leggi il test integrale della sentenza
Ripristina la pagina

K2 Login