Lunedì, Ottobre 23, 2017
   
Zoom
Login

PROCESSO CIVILE – GIUDIZIO DI APPELLO – ONERE PROBATORIO – RIPARTIZIONE (SENTENZA N. 28498 DEL 23/12

PROCESSO CIVILE – GIUDIZIO DI APPELLO – ONERE PROBATORIO – RIPARTIZIONE

SENTENZA N. 28498 DEL 23/12/2005

(Sezioni Unite Civili, Presidente e Relatore V. Carbone) 

Le Sezioni Unite, chiamate a risolvere una questione di massima di particolare importanza in tema di ripartizione dell’onere probatorio in fase di gravame, escludono che l’onere dell’appellante debba essere individuato con esclusivo e retrospettivo riferimento alla posizione da lui assunta nel giudizio di primo grado, con la conseguenza che se in quel giudizio l’appellante aveva assunto la qualità di convenuto, il suo onere probatorio rimarrebbe integro, anche nella successiva fase di gravame, quanto a tutti i fatti impeditivi o estintivi del diritto fatto valere dall’attore. Al contrario, le Sezioni Unite affermano che, essendo l’appellante tenuto a fornire la dimostrazione della fondatezza delle singole censure mosse alle singole soluzioni offerte dalla sentenza impugnata, il cui riesame è richiesto per ottenere la riforma del capo decisorio appellato, l’appello da lui proposto, in mancanza di tale dimostrazione, deve essere respinto, con conseguenziale conferma sostitutiva dei capi di sentenza appellati, quale che sia stata la posizione da lui assunta nella precedente fase processuale.

Ripristina la pagina

K2 Login