Lunedì, Ottobre 23, 2017
   
Zoom
Login

PROCESSO CIVILE - PRECLUSIONE ISTRUTTORIE - PROVE DOCUMENTALI (SENTENZA N. 8203 DEL 20/04/2005)

PROCESSO CIVILE - PRECLUSIONE ISTRUTTORIE - PROVE DOCUMENTALI

SENTENZA N. 8203 DEL 20/04/2005

(Sezioni Unite Civili, Presidente V. Carbone, Relatore G. Vidiri) 

La Corte risolve il contrasto di giurisprudenza esistente all’interno della sezione lavoro (con la sentenza n. 8202) e delle altre sezioni civili (con la sentenza n. 8203) in ordine alla possibilità di produrre in appello documenti non prodotti in primo grado nel rispetto delle regole, incluse quelle comminatorie di decadenze processuali, dettate dai rispettivi riti. In entrambi i casi la Corte aderisce all’orientamento più rigoroso, supportato dalla dottrina e conforme al principio costituzionale della ragionevole durata del processo, secondo cui quale anche i documenti – e non solo le prove costituende - sottostanno al divieto di produzione in appello di “nuovi mezzi di prova”. La produzione di documenti nuovi in appello è ammissibile solo se la mancata produzione in primo grado non sia imputabile alla parte che intenda avvalersene, ovvero se il giudice ritiene di superare l’intervenuta preclusione perchè la produzione di alcuni documenti gli appare “indispensabile” ai fini della decisione (su istanza di parte, nel processo ordinario; anche d’ufficio, nel processo del lavoro).

Ripristina la pagina

K2 Login