Lunedì, Ottobre 23, 2017
   
Zoom
Login

SANZIONI AMMINISTRATIVE - PROPAGANDA ELETTORALE (SENTENZA N. 3879 DEL 15/02/2008)

SANZIONI AMMINISTRATIVE - PROPAGANDA ELETTORALE

SENTENZA N. 3879 DEL 15/02/2008

(Sezione Seconda Civile, Presidente F. Pontorieri, Relatore L. Piccialli)

Il singolo candidato alle elezioni politiche è tenuto a denunciare le spese della campagna elettorale ad esso direttamente riferibili (ancorché sostenute dal partito di appartenenza) in tutti i casi in cui la presenza del suo nominativo in una inserzione pubblicitaria raffigurante la lista elettorale si risolva nell'univoco, ancorché implicito, invito a favorire quest'ultimo, anche in un sistema elettorale in cui il voto sia attribuito direttamente alla lista senza la possibilità di esprimere preferenze. Però il candidato non risponde, non trattandosi di responsabilità oggettiva, qualora la propaganda elettorale sia stata eseguita e finanziata a sua insaputa dal partito di appartenenza.

Ripristina la pagina

K2 Login