Giovedì, Ottobre 19, 2017
   
Zoom
Login

FAMIGLIA - DIVORZIO - ASSEGNO DI MANTENIMENTO - PRESUPPOSTI - CAPACITA' LAVORATIVA DEL RICHIEDENTE -

FAMIGLIA - DIVORZIO - ASSEGNO DI MANTENIMENTO - PRESUPPOSTI - CAPACITA' LAVORATIVA DEL RICHIEDENTE - ACCERTAMENTO - FATTISPECIE

SENTENZA N. 24938 DEL 29/11/2007

(Sezione Prima Civile, Presidente M. G. Luccioli, Relatore M. Bonomo)

In tema di riconoscimento del diritto all'assegno di divorzio, la Corte ha precisato che l'accertamento della capacità lavorativa del richiedente deve essere svolto, non in astratto e sulla base di ipotesi, ma, seguendo il criterio della effettività e concretezza e tenendo conto di tutti gli elementi soggettivi e oggettivi in rapporto ad ogni fattore economico-sociale, individuale, ambientale e territoriale. In applicazione di tale principio ha cassato con rinvio la sentenza di merito che aveva negato il diritto all'assegno desumendo astrattamente la capacità lavorativa dalle esperienze lavorative pregresse, senza considerare l'intervenuto fallimento dell' impresa, l'aumentata età della richiedente e l'alto livello di disoccupazione esistente in Italia.

Ripristina la pagina

K2 Login