Venerdì, Ottobre 20, 2017
   
Zoom
Login

FAMIGLIA – SEPARAZIONE TRA CONIUGI – ACCORDI ANTERIORI O CONTEMPORANEI ALL’OMOLOGAZIONE (SENTENZA N.

FAMIGLIA – SEPARAZIONE TRA CONIUGI – ACCORDI ANTERIORI O CONTEMPORANEI ALL’OMOLOGAZIONE

SENTENZA N. 20290 DEL 20/10/2005

(Sezione Prima Civile, Presidente V. Proto, Relatore P. Giuliani)

Le pattuizioni intervenute tra i coniugi anteriormente o contemporaneamente al decreto di omologazione della separazione consensuale, e non trasfuse nell’accordo omologato, sono operanti soltanto se si collocano, rispetto a quest'ultimo, in posizione di non interferenza – perché riguardano un aspetto che non è disciplinato nell'accordo formale e che è sicuramente compatibile con esso, in quanto non modificativo della sua sostanza e dei suoi equilibri, ovvero perché hanno un carattere meramente specificativo – oppure in posizione di conclamata e incontestabile maggiore o uguale rispondenza all'interesse tutelato attraverso il controllo di cui all'art. 158 cod. civ. In applicazione di tale principio, la Corte ha ritenuto correttamente motivata la sentenza impugnata, che aveva escluso l’invalidità dell’accordo intervenuto tra i coniugi per l’alienazione della casa coniugale, di proprietà esclusiva del marito ed assegnata alla moglie, e per la ripartizione del ricavato tra loro, in quanto la perdita dell'abitazione da parte del coniuge assegnatario era giustificata dall'intenzione di quest'ultimo di trasferirsi in un'altra città, ed era comunque compensata dal beneficio economico derivante dall'attribuzione di parte del corrispettivo, che avrebbe consentito alla moglie di far fronte più largamente alle proprie esigenze ed a quelle della figlia a lei affidata.

Ripristina la pagina

K2 Login