Mercoledì, Dicembre 13, 2017
   
Zoom
Login

CONTRATTI BANCARI – ORDINE DI BORSA - MANCANZA DI PROVVISTA SUL CONTO CORRENTE DEL CLIENTE - RESPONS

CONTRATTI BANCARI – ORDINE DI BORSA - MANCANZA DI PROVVISTA SUL CONTO CORRENTE DEL CLIENTE - RESPONSABILITA' DELLA BANCA PER NON ESSERSI DISCOSTATA DALLE ISTRUZIONI RICEVUTE

SENTENZA N. 28260 DEL 20/12/2005

(Sezione Prima Civile, Presidente V. De Musis, Relatore R. Rordorf)

Nell’esecuzione di un ordine di borsa, la banca è tenuta ad attenersi ai principi di correttezza e buona fede nell’esecuzione delle obbligazioni, in conseguenza dei quali essa può avere anche l’obbligo di discostarsi dalle istruzioni ricevute, qualora vi siano circostanze sopravvenute che non è possibile comunicare al cliente in tempo utile, in presenza delle quali sia ragionevole presumere la sua approvazione in ordine alla mancata esecuzione dell’ordine impartito.Questa responsabilità deve però escludersi se, come nella specie, il cliente abbia impartito uno specifico ordine telefonico di esecuzione della singola operazione, in presenza del quale deve presumersi che egli conoscesse o potesse conoscere la capienza del proprio conto corrente, e che avesse valutato la convenienza dell’operazione in relazione all’andamento del mercato azionario.

Ripristina la pagina

K2 Login