Lunedì, Gennaio 22, 2018
   
Zoom
Login

RAGIONEVOLE DURATA DEL PROCESSO – LEGGE PINTO – INDENNIZZO PER IL DANNO PATRIMONIALE (SENTENZA N. 10

RAGIONEVOLE DURATA DEL PROCESSO – LEGGE PINTO – INDENNIZZO PER IL DANNO PATRIMONIALE

SENTENZA N. 1094 DEL 19/01/2005

(Sezione Prima Civile, Presidente G. Prestipino, Relatore L. Salvato)

Nel caso di violazione della ragionevole durata del processo, il danno patrimoniale risarcibile non coincide con il bene della vita di cui si controverte nel processo durato eccessivamente. Il danno economico può essere ricollegato al ritardo nella definizione del processo solo se sia l’effetto immediato di tale ritardo ed a condizione che si ricolleghi al ritardo stesso sulla base di una normale sequenza causale. Sulla base di tali principi, la Cassazione ha annullato con rinvio la decisione della Corte d’appello che aveva fatto coincidere il danno patrimoniale con le retribuzioni e i contributi assicurativi e previdenziali che il datore di lavoro aveva dovuto corrispondere al lavoratore licenziato, reintegrato nel posto di lavoro a seguito di un processo di durata non ragionevole.

Ripristina la pagina

K2 Login