Venerdì, Ottobre 20, 2017
   
Zoom
Login

RAGIONEVOLE DURATA DEL PROCESSO - VIOLAZIONE - DANNO NON PATRIMONIALE - PLURALITA' DI PARTI - LIQUID

RAGIONEVOLE DURATA DEL PROCESSO - VIOLAZIONE - DANNO NON PATRIMONIALE - PLURALITA' DI PARTI - LIQUIDAZIONE DEL DANNO NELLA SUA INTEREZZA IN FAVORE DI CIASCUNA DI ESSE

SENTENZA N. 18683 DEL 23/09/2005

(Sezione Prima Civile, Presidente G. Olla, Relatore F. Forte)

Il danno non patrimoniale conseguente alla violazione della durata ragionevole del processo appartiene alla persona. Ne consegue che, allorquando vi siano più persone lese singolarmente e le stesse non siano considerate unitariamente dall’ordinamento come un solo soggetto autonomo, distinto da quelli che alla vita di esso partecipano, il suddetto danno non può essere liquidato unitariamente, ciascuna parte avendo diritto all’indennizzo ritenuto dovuto per la violazione del termine di ragionevole durata del processo.

Ripristina la pagina

K2 Login