Mercoledì, Dicembre 13, 2017
   
Zoom
Login

LAVORO SUBORDINATO - CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO - REGIME SUCCESSIVO ALL'ENTRATA IN VIGO

LAVORO SUBORDINATO - CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO - REGIME SUCCESSIVO ALL'ENTRATA IN VIGORE DEL D.LGS. N. 368 DEL 2001

SENTENZA N. 12985 DEL 21/05/2008

(Sezione Lavoro, Presidente S. Mattone, Relatore V. Nobile)

In tema di contratto di lavoro a tempo determinato nel regime successivo all'entrata in vigore del d.lgs. n. 368 del 2001, la S.C. ha statuito che in caso di insussistenza delle ragioni giustificative previste dall'art. 1 del citato decreto legislativo, pur anteriormente all'entrata in vigore del comma "premesso" dall'art. 39 della legge n. 247 del 2007, e pur in assenza di una norma che sanzioni, espressamente, la mancanza delle dette ragioni, all’illegittimità del termine, e alla nullità della relativa clausola, consegue l’invalidità parziale del contratto e l'instaurarsi di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato alla stregua dei principi generali in materia di nullità parziale e di eterointegrazione del contratto e dell’interpretazione del citato art. 1 in conformità del quadro delineato dalla direttiva comunitaria e dal sistema generale dei profili sanzionatori nel rapporto di lavoro subordinato, tracciato da Corte cost. n. 210 del 1992.

300p250_MOL_coppia
300p250 Grunge
Ripristina la pagina

K2 Login