Giovedì, Novembre 23, 2017
   
Zoom
Login

PERSONE FISICHE - GENITORE AUTORIZZATO ALLA CONTINUAZIONE DELL'ESERCIZIO DI IMPRESA COMMERCIALE DEL

PERSONE FISICHE - GENITORE AUTORIZZATO ALLA CONTINUAZIONE DELL'ESERCIZIO DI IMPRESA COMMERCIALE DEL MINORE

SENTENZA N. 13154 DEL 05/06/2007

Cassazione

Il genitore che sia stato autorizzato dal tribunale alla continuazione dell'esercizio dell'impresa commerciale del minore, ai sensi dell'art. 320 quarto comma c.c., può compiere , senza necessità di una specifica autorizzazione del giudice tutelare, anche gli atti che non rientrino fra quelli cosiddetti di straordinaria amministrazione, purchè si tratti di atti pertinenti all’esercizio dell’impresa ovvero di atti che si ricolleghino direttamente a tale esercizio, restando escluso che l’autorizzazione si estenda ad altri atti privi di un qualsiasi collegamento, quantomeno funzionale, con il raggiungimento di quel fine, secondo una valutazione di fatto riservata al giudice di merito. (Nella specie, premesso il principio di cui sopra, la S.C. ha confermato la sentenza di merito che aveva annullato la vendita di una partecipazione societaria, non essendo stato dimostrati né la necessità di capitali - che sarebbero stati immobilizzati temporaneamente in quella partecipazione in vista di futuri impieghi -né il reimpiego del ricavato dell’alienazione della suddetta partecipazione nell’attività dell’impresa del de cuius).

Ripristina la pagina

K2 Login