Giovedì, Dicembre 14, 2017
   
Zoom
Login

PREVIDENZA E ASSISTENZA - DIRITTO DEL LAVORATORE DI OTTENERE DALL'INPS, IN CASO DI INSOLVENZA DEL DA

PREVIDENZA E ASSISTENZA - DIRITTO DEL LAVORATORE DI OTTENERE DALL'INPS, IN CASO DI INSOLVENZA DEL DATORE DI LAVORO, LA CORRESPONSIONE DEL T.F.R. - NATURA DI DIRITTO DI CREDITO AD UNA PRESTAZIONE PREVIDENZIALE - CONSEGUENZE IN TEMA DI PRESCRIZIONE

SENTENZA N. 27917 DEL 19/12/2005

(Sezione Lavoro, Presidente V. Mileo, Relatore P. Picone) 

Il diritto del lavoratore di ottenere dall’INPS, in caso di insolvenza del datore di lavoro, la corresponsione del T.F.R. carico dello speciale fondo di cui all’art. 2 della legge n.297 del 1982, ha natura di diritto di credito ad una prestazione previdenziale, ed è perciò distinto ed autonomo rispetto al credito vantato nei confronti del datore di lavoro (restando esclusa, pertanto, la fattispecie di obbligazione solidale), diritto che si perfeziona (non con la cessazione del rapporto di lavoro ma) al verificarsi dei presupposti previsti da detta legge (insolvenza del datore di lavoro, verifica dell’esistenza e misura del credito in sede di ammissione al passivo, ovvero all’esito di procedura esecutiva), con la conseguenza che, prima che si siano verificati tali presupposti, nessuna domanda di pagamento può essere rivolta all’INPS e, pertanto, non può decorrere la prescrizione del diritto del lavoratore anche nei confronti del Fondo di garanzia.

Ripristina la pagina

K2 Login