Sabato, Dicembre 16, 2017
   
Zoom
Login

PROCESSO CIVILE – POTERI ED OBBLIGHI DEL GIUDICE – OBBLIGO DI SEGNALARE ALLE PARTI QUESTIONI RILEVAB

PROCESSO CIVILE – POTERI ED OBBLIGHI DEL GIUDICE – OBBLIGO DI SEGNALARE ALLE PARTI QUESTIONI RILEVABILI D’UFFICIO

SENTENZA N. 21108 DEL 31/12/2005

(Sezione Terza Civile, Presidente P. Vittoria, Relatore R. Preden)

La Corte, andando in consapevole contrasto con Cass. n. 15705 del 2005, afferma che il giudice che ritenga, dopo la precisazione del thema decidendum avvenuta nel corso dell’udienza di trattazione, di sollevare una questione rilevabile d’ufficio non precedentemente considerata, deve sottoporla alle parti per consentire loro di intervenire in proposito in contraddittorio. La mancata segnalazione comporta la violazione del dovere di collaborazione da parte del giudice e determina la nullità della sentenza per violazione del diritto di difesa delle parti. Se avvenuta in primo grado e rilevata in appello, comporta la rimessione in termini per lo svolgimento, nel processo di appello, delle attività il cui esercizio non è stato possibile in primo grado. Se verificatasi in appello o in relazione a sentenze non appellabili, la sua deduzione in cassazione determina la cassazione della sentenza con rinvio, affinché il giudice del rinvio dia spazio alle attività processuali omesse.

Ripristina la pagina

K2 Login