Venerdì, Ottobre 20, 2017
   
Zoom
Login

SALUTE – DIRITTO ALL’EROGAZIONE, DA PARTE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE, DI CURE TEMPESTIVE NON O

SALUTE – DIRITTO ALL’EROGAZIONE, DA PARTE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE, DI CURE TEMPESTIVE NON OTTENIBILI DAL SERVIZIO PUBBLICO – CONDIZIONI

SENTENZA N. 10692 DEL 24/04/2008

(Sezione Lavoro, Presidente S. Senese, Relatore F. Miani Canevari)

La sussistenza del diritto all’erogazione, da parte del Servizio Sanitario Nazionale, di cure tempestive non ottenibili dal servizio pubblico, ove siano prospettati motivi di urgenza suscettibili di esporre la salute a pregiudizi gravi ed irreversibili, deve essere accertata sulla base dei presupposti richiesti dalla disciplina dettata in materia sanitaria e in base al principio di appropriatezza ed efficacia, ivi enunciato, i benefici conseguibili con la prestazione richiesta devono essere posti a confronto con l'incidenza della pratica terapeutica sulle condizioni di vita del paziente, dovendosi considerare in particolare, in relazione ai limiti anche temporali del recupero delle capacità funzionali, la compromissione degli interessi di socializzazione della persona, derivante dalla durata e gravosità dell'impegno terapeutico (principio affermato con riferimento alla terapia Dikul)

300p250_MOL_coppia
300p250 Grunge
Ripristina la pagina

K2 Login