Lunedì, Dicembre 18, 2017
   
Zoom
Login

sentenze del lavoro

PREVIDENZA- SANZIONI CIVILI – NATURA GIURIDICA – TRASMISSIBILITA’ AGLI EREDI (SENTENZA N. 15067 DEL

PREVIDENZA- SANZIONI CIVILI – NATURA GIURIDICA – TRASMISSIBILITA’ AGLI EREDI

SENTENZA N. 15067 DEL 06/06/2008

(Sezione Lavoro, Presidente M. De Luca, Relatore S. Monaci)

Le sanzioni civili si distinguono dalle le sanzioni amministrative (di cui alla legge n. 689 del 1981) e da quelle tributarie (di cui alla legge n. 472 del 1997), non avendo un carattere afflittivo ed una destinazione di carattere generale ed essendo sanzioni aggiuntive, destinate a risarcire il danno ed a rafforzare l'obbligazione con funzione di deterrente per scoraggiare l'inadempimento, sicché, non trovando applicazione per le sanzioni civili il principio della personalità della responsabilità, esse sono trasmissibili agli eredi.

Leggi tutto: PREVIDENZA- SANZIONI CIVILI – NATURA GIURIDICA – TRASMISSIBILITA’ AGLI EREDI (SENTENZA N. 15067 DEL

   

PREVIDENZA – VERBALI ISPETTIVI – VALORE GIURIDICO (SENTENZA N. 15073 DEL 06/06/2008)

PREVIDENZA – VERBALI ISPETTIVI – VALORE GIURIDICO

SENTENZA N. 15073 DEL 06/06/2008

(Sezione Lavoro, Presidente G. Sciarelli, Relatore G. Bandini)

La S.C. ha ribadito che i verbali redatti dai funzionari degli enti previdenziali e assistenziali o dell'Ispettorato del lavoro fanno piena prova dei fatti che i funzionari stessi attestino avvenuti in loro presenza, mentre, per le altre circostanze di fatto che i verbalizzanti segnalino di avere accertato, il materiale probatorio e' liberamente valutabile e apprezzabile dal giudice, il quale puo' anche considerarlo prova sufficiente, qualora il loro specifico contenuto probatorio o il concorso d'altri elementi renda superfluo l'espletamento di ulteriori mezzi istruttori.

Leggi tutto: PREVIDENZA – VERBALI ISPETTIVI – VALORE GIURIDICO (SENTENZA N. 15073 DEL 06/06/2008)

   

LAVORO PUBBLICO - PROCEDURE CONCORSUALI INTERNE - CONTROVERSIE - LITISCONSORZIO (SENTENZA N. 14914 D

LAVORO PUBBLICO - PROCEDURE CONCORSUALI INTERNE - CONTROVERSIE - LITISCONSORZIO

SENTENZA N. 14914 DEL 05/06/2008

(Sezione Lavoro, Presidente F. Miani Canevari, Relatore P. Picone)

In materia di pubblico impiego privatizzato, nelle controversie relative all'espletamento di procedure concorsuali interne per il riconoscimento del diritto all'assegnazione del posto messo a concorso, sono contraddittori necessari i partecipanti nei cui confronti la decisione è destinata a produrre effetti diretti, dovendo escludersi il litisconsorzio necessario ove sia chiesto solo il risarcimento del danno.

Leggi tutto: LAVORO PUBBLICO - PROCEDURE CONCORSUALI INTERNE - CONTROVERSIE - LITISCONSORZIO (SENTENZA N. 14914 D

   

CONTRATTI - LOCAZIONE - INTIMAZIONE DI LICENZA PER FINITA LOCAZIONE - INDICAZIONE ERRONEA DELLA DATA

CONTRATTI - LOCAZIONE - INTIMAZIONE DI LICENZA PER FINITA LOCAZIONE - INDICAZIONE ERRONEA DELLA DATA DI CESSAZIONE DEL CONTRATTO - IRRILEVANZA

SENTENZA N. 14486 DEL 30/05/2008

(Sezione Terza Civile, Presidente M. Fantacchiotti, Relatore N. Fico)

Ad avviso della S.C., la circostanza che il locatore abbia chiesto la convalida ed abbia indicato nell’intimazione una data di cessazione del contratto erronea, non osta né all’accoglimento della domanda di rilascio sotto il profilo della fondatezza del rinnovo, quando la convalida sia stata domandata per uno dei motivi legittimanti l’esercizio della facoltà di diniego, e questo sia stato specificamente indicato, né all’accoglimento per la scadenza effettiva, legale o convenzionale, in quanto l’indicato errore non vale ad escludere l’inequivoca volontà del legislatore di riottenere la disponibilità dell’immobile.

Leggi tutto: CONTRATTI - LOCAZIONE - INTIMAZIONE DI LICENZA PER FINITA LOCAZIONE - INDICAZIONE ERRONEA DELLA DATA

   

NOVITÀ LEGISLATIVE: D.L. 23 MAGGIO 2008, N. 92. (RELAZIONE III/07/08 N. 0 DEL 28/05/2008)

NOVITÀ LEGISLATIVE: D.L. 23 MAGGIO 2008, N. 92.

RELAZIONE III/07/08 N. 0 DEL 28/05/2008

Novità legislative – D.L. 23 maggio 2008, n. 92 – Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica

Leggi tutto: NOVITÀ LEGISLATIVE: D.L. 23 MAGGIO 2008, N. 92. (RELAZIONE III/07/08 N. 0 DEL 28/05/2008)

   

LAVORO SUBORDINATO – TURNI DI DISPONIBILITA’ PER IMPROVVISE ESIGENZE AZIENDALI – CRITERIO PRECOSTITU

LAVORO SUBORDINATO – TURNI DI DISPONIBILITA’ PER IMPROVVISE ESIGENZE AZIENDALI – CRITERIO PRECOSTITUITO GENERALE ED ASTRATTO STABILITO DAL DATORE DI LAVORO – ARBITRARIETA’ – ESCLUSIONE

SENTENZA N. 13967 DEL 28/05/2008

(Sezione Lavoro, Presidente De Luca M., Relatore Cuoco P.)

In tema di turnazione in disponibilità del personale per far fronte ad improvvise esigenze aziendali, la Sezione Lavoro ha affermato che la precostituzione - da parte del datore di lavoro, sulla base di un accordo aziendale - di un criterio di turnazione avente natura oggettiva generale ed astratta (come può essere il criterio dell’anzianità di servizio) non è viziata da arbitrarietà e, dunque, non viola gli obblighi di correttezza e buona fede nell’esecuzione del rapporto lavorativo.

Leggi tutto: LAVORO SUBORDINATO – TURNI DI DISPONIBILITA’ PER IMPROVVISE ESIGENZE AZIENDALI – CRITERIO PRECOSTITU

   

NOVITÀ LEGISLATIVE: DECRETO LEGGE 23 MAGGIO 2008, N. 90 (RELAZIONE III/06/08 N. 0 DEL 27/05/2008)

NOVITÀ LEGISLATIVE: DECRETO LEGGE 23 MAGGIO 2008, N. 90

RELAZIONE III/06/08 N. 0 DEL 27/05/2008

Novità legislative – D.L. 23 maggio 2008, n. 90, recante “Misure straordinarie per fronteggiare l'emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania e ulteriori disposizioni di protezione civile”, in vigore dal 23 maggio 2008 – Interventi rilevanti per il settore giustizia .

Leggi tutto: NOVITÀ LEGISLATIVE: DECRETO LEGGE 23 MAGGIO 2008, N. 90 (RELAZIONE III/06/08 N. 0 DEL 27/05/2008)

   

RISARCIMENTO DEL DANNO – BENE AFFIDATO AL LAVORATORE PER L’ESPLETAMENTO DELLA PRESTAZIONE (SENTENZA

RISARCIMENTO DEL DANNO – BENE AFFIDATO AL LAVORATORE PER L’ESPLETAMENTO DELLA PRESTAZIONE

SENTENZA N. 13530 DEL 26/05/2008

(Sezione Lavoro, Presidente M. De Luca, Relatore P. Cuoco)

Il lavoratore deve utilizzare il bene affidatogli per l’espletamento della prestazione senza arrecare danni, dei quali risponde contrattualmente, anche in caso di assegnazione a mansioni in violazione degli artt. 2103 e 2087 c.c., pur essendo, in tal caso, in concreto agevolato nella prova esonerativa da responsabilità.

Leggi tutto: RISARCIMENTO DEL DANNO – BENE AFFIDATO AL LAVORATORE PER L’ESPLETAMENTO DELLA PRESTAZIONE (SENTENZA

   

RISARCIMENTO DEL DANNO - BENE AFFIDATO AL LAVORATORE PER L'ESPLETAMENTO DELLA PRESTAZIONE

RISARCIMENTO DEL DANNO - BENE AFFIDATO AL LAVORATORE PER L’ESPLETAMENTO DELLA PRESTAZIONE

SENTENZA N. 13530 DEL 26/05/2008

(Sezione Lavoro, Presidente M. De Luca, Relatore P. Cuoco)

Il lavoratore deve utilizzare il bene affidatogli per l’espletamento della prestazione senza arrecare danni, dei quali risponde contrattualmente, anche in caso di assegnazione a mansioni in violazione degli artt. 2103 e 2087 c.c., pur essendo, in tal caso, in concreto agevolato nella prova esonerativa da responsabilità.

Leggi tutto: RISARCIMENTO DEL DANNO - BENE AFFIDATO AL LAVORATORE PER L'ESPLETAMENTO DELLA PRESTAZIONE

   

PREVIDENZA – INFORTUNIO IN ITINERE – USO DEL MEZZO PRIVATO – INDENNIZZABILITA’ – CONDIZIONI (SENTENZ

PREVIDENZA – INFORTUNIO IN ITINERE – USO DEL MEZZO PRIVATO – INDENNIZZABILITA’ – CONDIZIONI

SENTENZA N. 13376 DEL 23/05/2008

(Sezione Lavoro, Presidente M. De Luca, Relatore G. Bandini)

In tema di infortunio “in itinere”, secondo la disciplina previgente alla riforma recata dal d.lgs. n. 38 del 2000, l'indennizzabilità dell'infortunio subito dal lavoratore nel percorrere, con mezzo privato, la distanza fra la sua abitazione ed il luogo di lavoro, richiede, tra l’altro, l’accertamento della necessità dell'uso del veicolo privato in considerazione della compatibilità degli orari dei pubblici servizi di trasporto rispetto all'orario di lavoro dell'assicurato, ovvero della sicura fruibilità dei pubblici servizi di trasporto qualora risulti impossibile, tenuto conto delle peculiarità dell'attività svolta, la previa determinazione della durata della sua prestazione lavorativa.

Leggi tutto: PREVIDENZA – INFORTUNIO IN ITINERE – USO DEL MEZZO PRIVATO – INDENNIZZABILITA’ – CONDIZIONI (SENTENZ

   

Pagina 3 di 16

300p250_MOL_coppia
300p250 Grunge
Ripristina la pagina

K2 Login