Martedì, Ottobre 17, 2017
   
Zoom
Login

ricorso ex art. 414 cpc lavoro marittimo

Tribunale di [completare]

Sezione Lavoro

Ricorso ex art. 414 c.p.c.

Per il/la Sig./Sig.ra [inserire nome del ricorrente], nato a [inserire luogo e data di nascita], C.F. [inserire codice fiscale], elettivamente domiciliato/a in [inserire città e via dello studio legale], presso lo studio dell'avv. [inserire nome e cognome del legale], che lo/la rappresenta e difende giusta procura a margine[ovvero in calce] del presente atto,

ricorrente

contro

la [inserire denominazione della impresa armatrice] [ovvero: in persona del legale rappresentante pro tempore] domiciliato/a [ovvero: con sede in … via … ]

convenuto/a

* * *

Il /la Sig./ Sig.ra [inserire nome e cognome della parte ricorrente] a mezzo del suo procuratore costituito in giudizio, espone quanto segue:

  1. il/la ricorrente ha lavorato alle dipendenze della Società resistente dal [inserire data inizio rapporto di lavoro] al [inserire l’eventuale data di cessazione del rapporto di lavoro] in qualità di [inserire qualifica];

  2. durante tale periodo la società convenuta ha affidato al/alla ricorrente le seguenti mansioni [inserire le attività lavorative svolte],

  3. pertanto, in considerazione dell'anzianità di servizio maturata, doveva essere inquadrato/a nella [inserire la categoria] categoria, così come stabilito dal CCNL del settore [completare] che la convenuta applica ai propri dipendenti;

  4. il/la ricorrente nelle more del rapporto ha osservato il seguente orario di lavoro [inserire orario di lavoro];

  5. per tali attività al/alla ricorrente veniva corrisposta una retribuzione mensile (eventuale: oraria, settimanale) di € [completare];

  6. tale compenso tuttavia non era proporzionato alla quantità ed alla qualità del lavoro svolto altresì secondo quanto indicato nelle tabelle minime previste dal CCNL cit.;

  7. il/la ricorrente non ha goduto [ovvero: ha goduto di soli..... giorni] di ferie;

  8. inoltre le ferie non godute non sono state retribuite nella misura dovuta;

  9. non sono altresì state retribuite con la dovuta maggiorazione del [inserire la percentuale contrattualmente prevista per lavoro straordinario dal CCNL] le prestazioni di lavoro straordinario effettuate dal/dalla ricorrente;

  10. il/la ricorrente inoltre ha prestato servizio nelle seguenti festività nazionali ed infrasettimanali [inserire date];

  11. anche tali prestazioni di lavoro effettuate nei giorni festivi non sono state retribuite con la dovuta indennità compensativa del [inserire la percentuale contrattualmente prevista per lavoro straordinario dal CCNL];

  12. al/alla ricorrente non è stata corrisposta altresì la 13° mensilità per i seguenti anni [inserire gli anni di riferimento];

  13. il/la ricorrente inoltre non ha percepito il TFR nella misura dovuta;

  14. il trattamento retributivo di cui ha beneficiato il/la ricorrente è da ritenersi in ogni caso insufficiente in base al combinato disposto degli artt. 36 Cost. e 2099 c.c.;

  15. pertanto il/la ricorrente è creditore/creditrice della somma di € [inserire somma], così come risulta dal conteggio allegato al presente ricorso di cui ne costituisce parte integrante;

  16. in data [inserire data] a mezzo raccomandata a/r veniva esperito inutilmente il tentativo obbligatorio di conciliazione presso la Direzione Provinciale del Lavoro di [inserire città] (all. n. 1).

Tanto ritenuto il /la Sig. / Sig.ra [inserire nome della parte], come in epigrafe rappresentato/a e difeso/a

CHIEDE

all'Ill.mo Giudice adito, previa fissazione dell'udienza di discussione ed emanazione dei provvedimenti di cui all'art. 415 cod. proc. civ., di voler accogliere le seguenti

CONCLUSIONI

1. accogliere il presente ricorso e, conseguentemente, condannare il/la convenuto/a [inserire il nome del/della convenuto/a] al pagamento in favore di [inserire il nome del/della ricorrente] della somma di € [completare] o di quella maggiore o minore che risulterà di giustizia, anche in considerazione di quanto previsto dagli artt. 36 Cost. e 2099 c.c., oltre interessi e rivalutazione monetaria.

Con vittoria di spese, diritti ed onorari, oltre IVA e CPA, [inserire eventualmente: da distrarsi in favore dell'avv. (inserire nome del legale) antistatario) e sentenza provvisoriamente esecutiva.

In via istruttoria chiede altresì:

  1. l’ammissione dell’interrogatorio formale del legale rappresentante pro tempore [se il datore di lavoro è persona fisica inserire della controparte];

  2. prova testimoniale sulle circostanze di fatto articolate nella narrativa del presente atto contrassegnate con i numeri da 1) a 15), che si abbiano qui per riportati come altrettanti capitoli di prova per testi, preceduti dalla formula “vero che” ed epurati da eventuali elementi valutativi dettati da esigenze espositive;

  3. prova testimoniale contraria a quella eventualmente formulata da controparte, nei limiti in cui essa verrà ammessa.

Si indicano a testimoni i sigg.ri [inserire nomi dei testimoni]

Si formulano le seguenti ulteriori istanze istruttorie [es.: informazioni sindacali, esibizione libri contabili ecc.]

Si producono i seguenti documenti:

  1. raccomandata a/r del [inserire data] di tentativo obbligatorio di conciliazione;

  2. [inserire elenco documenti prodotti] .

[inserire luogo e data]

[inserire nome avvocato e sottoscrivere]

 

NOTE

 

  1. FINALITA’: Un ricorso di questo tenore viene utilizzato per incardinare un giudizio innanzi alle competenti sedi (Tribunale Civile – Sezione Lavoro) al fine di ottenere una sentenza di condanna del datore di lavoro a corrispondere le c.d. differenze retributive a favore del lavoratore che ha svolto la sua prestazione nel settore marittimo.

  2. FORMALITA’: Il ricorso va depositato soltanto dopo aver effettuato il tentativo obbligatorio di conciliazione innanzi alla competente Commissione.

  3. TEMPISTICA: Una volta depositato presso la Cancelleria del Tribunale territorialmente competente ex art. 603 del cod. nav., il ricorso, completo del decreto del giudice di fissazione dell’udienza, va notificato alla parte convenuta a cura del ricorrente. Importante: tra la data della notifica al convenuto e la data dell’udienza fissata nel decreto deve intercorre un termine di almeno 30 giorni.

  4. PRESCRIZIONE: Va evidenziato altresì che i diritti del lavoratore derivanti dal contratto di arruolamento in regime di continuità sono soggetti alla prescrizione biennale previsti dall’art. 373 del cod. nav., che inizia a decorrere dalla cessazione del rapporto che non coincide con lo sbarco ma si verifica nel momento e nel luogo in cui il marittimo riceve la comunicazione della cancellazione dal turno.

  5. RIFERIMENTI NORMATIVI: Codice di procedura civile: artt. 413, 414, 415; codice civile: art. 2099; Costituzione: art. 36; Codice della navigazione: art. 325.

  6. RIFERIMENTI GIURISPRUDENZIALI: Cass. Sez. Lav. n. 5923/98; 9164/97; ecc.

 

Ripristina la pagina

K2 Login